Home » Novità » La Cultura paga

Quante volte vi è capitato di sentire la frase “la cultura non paga”, e quante volte avete ascoltato gli amministratori pubblici raccontare degli enormi costi derivanti dalla gestione del nostro inestimabile patrimonio culturale?

Ebbene queste domande oggi sono servite a Convivio Italia per elaborare un manifesto per tutti quelli che pensano che l’arte e il patrimonio culturale immenso del nostro territorio invece che essere un costo, possa diventare un patrimonio oltre che di valore anche “redditizio”.

L’ideale sarebbe raccogliere idee “dal basso” frutto di cultura del territorio e di voglia di sviluppo a gestione del buon padre di famiglia. Ovvero idee basate sulla realtà e che possano sostenersi senza mutui aiuti che gravino sulla società ma che anzi portino quel valore aggiunto di innovazione e imprenditorialità che faccia crescere occupazione e ricchezza.

Molte idee se non arrivano dalle “menti” prescelte non vengono neppure prese in considerazione ed è per questo che in Convivio Italia si può trovare un acceleratore di processi e un luogo di sviluppo sostenibile slegato dalle logiche che oggi frenano e non fanno correre.